Il motore che ha cambiato di nuovo la ricerca

In News, Web Marketing
Riflettevo sul nuovo logo Google, apparso proprio ieri su tutti i nostri dispositivi. Se avessimo presentato a qualsiasi potenziale cliente la ricerca e il conseguente restyling del proprio logo aziendale, esibendo una scrittina in Futura Medium o Century Gothic bold, con una vocale “ballerina” e tanti colori allegri, tutti i layout sarebbero garbatamente volati fuori dalla finestra della sala riunioni, e addio contratto. Eppure… Eppure funziona. Funziona perché è “matematicamente” inattaccabile: si vede bene, ovunque e comunque, senza errori di applicazione e “anche sugli schermi più piccoli”, come afferma la stessa Google. Funziona perché impeccabile il sistema di identità visiva, a partire dal simbolo “G”, che non è più minuscola e graziata, ma è diventata icona, colorata e coordinata con tutte le altre icone dei vari servizi. Funziona perché è stata estremamente curata la variazione dei quattro colori istituzionali in funzione di una migliore leggibilità sui display dei vari device. Funziona perché i designer che usano il motore per le loro ricerche, si aspettano sempre di trovare una soluzione “bella” e guardando in alto a sinistra, nella pagina dei risultati, possono continuare a pensare che almeno sulle font c’è sempre tanto da lavorare.

Contributors:

Share and Enjoy