Previsioni da Oscar

In Big Data Analytics, Estroscommesse, Sentiment Analysis, Web Analytics
Tra meno di una settimana, sapremo. Ma intanto, giochiamo. Anche se quello delle previsioni ha smesso da un pezzo di essere solo un gioco. A partire dalle previsioni del tempo, per dirne una, che sono tra i servizi più ricercati in assoluto sul web. Per arrivare alle previsioni sui film in uscita, con i servizi di tracking che costano milioni di dollari alle major americane,  con risultati non sempre convincenti. Nel nostro piccolo, senza costare milioni di dollari, abbiamo realizzato un anno fa questo studio, con previsioni sugli Oscar corrette in 3 casi su 4. Ma veniamo al 2015. Utilizzando la nostra piattaforma, abbiamo monitorato su Twitter le reazioni in lingua inglese alle nomination agli Oscar, attraverso le query oscar e #oscarnoms, dal 15 al 18 gennaio 2015, su tweet contenenti anche almeno un nome degli otto film candidati. Ecco il primo dato rilevato, quello quantitativo: Selma è il film di cui si è parlato di più, ma spesso per citarlo come esempio di film “snubbed”, ovvero snobbato dagli Oscar (solo due candidature, ampiamente sotto le aspettative). Secondo le polemiche che ne sono seguite, è stato snobbato per essere un film sui diritti dei neri e delle minoranze, mentre il “guerrafondaio” American Sniper sarebbe stato premiato ben oltre i propri meriti. Una elevata visibilità, quindi, che non necessariamente indica maggiori chance per questi due film.   Veniamo al secondo dato, ricavato attraverso la sentiment analysis: come se ne parla? Su una scala da 0 a 100, prevalgono questa volta The Theory of Everything e Birdman.   Uniamo ora i dati, costruendo una mappa con valore di share of voice sull’asse verticale, e valore di sentiment sull’asse orizzontale. Emergono tre gruppi, evidenziati con colori da verde scuro (maggiormente favoriti) a giallo (meno favoriti). Proviamo infine ad associare il Box Office Usa, secondo gli ultimi dati disponibili IMDB, rappresentandoli con le dimensioni delle bolle. È impressionate come American Sniper abbia staccato moltissimo tutti gli inseguitori. Ed eccoci quindi alle nostre percentuali, ragionate, di vittoria: Birdman  appare il più equilibrato, tenendo insieme il miglior sentiment e una buona share of voice -> 40% American sniper, nonostante alcune critiche “liberal”, che potrebbero pesare nel voto finale, ha visibilità e incassi altissimi, e sentiment molto buono, seppure non al top -> 30% The theory of everything, forse un po’ a sorpresa, condivide il miglior sentiment con Birdman. La visibilità piuttosto bassa e gli incassi limitati sembrano ridimensionarne però la forza complessiva -> 10% Altri film in  verde chiaro: come visibilità o sentiment vengono subito dietro i primi tre, e gli incassi li premiano a volte anche di più. In particolare sembra interessante il posizionamento di The Grand Budapest Hotel -> 20% al gruppo nel suo insieme Battaglia piuttosto aperta, quindi, con due film in particolare che vediamo favoriti sugli altri. A sorpresa, Boyhood non sembrerebbe competitivo, con il sentiment online che apprezza meno di quanto non faccia la critica. E voi, che previsioni fate?

Share and Enjoy