London calling

In Vita aziendale
Quando ieri mattina Davide mi ha girato la risposta del non cliente che ci chiedeva sorpreso come avessimo fatto a centrare anche la previsione d'incasso (che gli avevamo inviato in maniera speculativa) in un week-end complicato e legato a mille variabili come il primo di questo pazzo agosto, tre sono stati i pensieri.  Allegro, nostalgico, desolato. Il primo, per la proattività di Davide e Martina. Il secondo, per il contributo fondamentale che in questi anni, a impiantare gli strumenti di feed catching alla base dei nostri modelli di analisi e predittività, ci ha dato Antonio. Il terzo, per tutti quegli spazi virtuali di discussione professionale in merito a nuove occasioni di lavoro che una volta erano forum costruttivi e positivi mentre oggi si sono ridotti a sfogatoi di legittime frustrazioni ma spesso inconcludenti rimostranze (per intenderci, quei posti dove abbiamo inserito le caratteristiche che insieme ad Antonio avevamo elencato per individuarne il successore e apriti cielo, un profluvio di … e se conoscevo tutti questi linguaggi, stavo ancora qui a cercare lavoro? ... ma come potete pensare che un programmatore serio conosca tutti questi linguaggi? ... dovreste pagarmi oro e invece si tratterà della solita misera paghetta da precario... senza ovviamente neanche essersi presi la briga di venire a vedere di che si tratta, semplicemente inviando un CV e magari avere l'occasione per confrontarsi con chi tutte quelle competenze le possiede ed è la dimostrazione che è possibile averle e con un regolare contratto di assunzione ma tant'è, questa è l'Italia con il dito puntato e la testa all'indietro che va di moda e poco possiamo farci). Non amo le false retoriche e quindi non nego che Antonio abbia deciso di lasciarci dopo più di tre anni perché il nostro sentiero ormai tracciato di consulenza sempre più raramente tattica poco spazio gli garantiva e gli avrebbe garantito per coltivare la sua vera e naturale passione per lo sviluppo. La vera retorica mi porta invece a ricordare le tante cose belle fatte insieme, oltre a Thread-off, a partire da Reportime e dalle riunioni serali a casa della Gabanelli, per continuare con Own Air e le lunghe discussioni sulle potenzialità del download rispetto a quelle dello streaming e arrivare ai giorni nostri con la messa online di due corposi progetti di e-commerce (Romeairportbus e Quareco). Lui è nel frattempo riuscito a infilarci in mezzo una bella dieta e io no ma questa è un'altra storia, tutta ancora da digerire. Con un tè più che con un caffè.

Share and Enjoy