Ferie matte

In Vita aziendale
Secondo voi come sta andando?  mi chiede un cliente, durante una presentazione interna Bene, le rispondo,  e, quasi di getto, aggiungo, mi sto divertendo molto. E lei: ecco, si vede! Continuo: grazie. ma non hai idea della responsabilità che mi sento addosso per la fiducia che ci avete dato con questo accordo. Lei, cliente di quelli tosti e spigolosi, mi risponde asciutta, come solo un direttore scientifico di un network internazionale sa essere: e vorrei ben vedere…. Questo post è nato così, perché dopo mesi di mia assenza dal blog è stato lo spunto per la lettura di questi mesi di ripresa. Mia, dopo la maternità. Di Estrogeni, dopo un anno e più difficile, in cui la crisi si è fatta sentire. Se la fatica del lavoro non ti spaventa, se guardi certo il presente e ottimista il futuro, puoi rispondere così, di getto, a un cliente. Divertimento e responsabilità. Questi gli abiti che indossiamo. Con un tocco di internazionalità. E così sono stati questi mesi. In un anno di ritorni e partenze. Come le ferie vicine. Dopo sei anni abbiamo riavviato la collaborazione con l'Istituto Pasteur. Diversi noi, diversi loro camminiamo spediti alla ricerca di fondi per l'avvio del nuovo laboratorio. Dopo dodici mesi  abbiamo ripreso la collaborazione con Wind. Volti e progetti nuovi. E poi, ecco, come, nella vita, ritrovi volti antichi, in vesti nuove. E il terzo settore ci ricoinvolge: la Fondazione Sofia, ong cattolica che, in un palazzo di rara bellezza a due passi dal Vaticano, ospita Fathers in action e raccoglie fondi per i progetti. O il Monastero di Santa Rita che, nel silenzio di Cascia, si muove operoso.  E il dubbio, sincero, è che in fondo, non si tratti di ritorni. Ma di nuovi inizi. Il resto del tempo scorre veloce tra una presentazione sulla raccolta fondi ai giovani ricercatori dell'Università,  a una più istituzionale a banche e assicurazioni (francese la prima, tedesca la seconda) a dimostrare quante cose possa dirci la rete. Nel mentre, in ufficio, dove Emanuela diventa grande, ragioniamo sul futuro e, nell'attesa dell’operatività di settembre, allarghiamo il network diventando soci di Europartners. Ma ancora non basta. I Puffi e etichette nuove per vini antichi mettono al lavoro il reparto creativo, i big del cinema si accorgono che, se non si possono aumentare gli incassi, si possono almeno prevedere con Brandiment, Cuore di burro prepara la linea salata e la partecipazione alle Fiere. Accade questo a via Nomentana, mentre i clienti stranieri Smateria e Porcelaingres confermano le attività e progettano il prossimo autunno. Accade questo, mentre la visita della Professoressa ottantenne che chiede l’apertura di una pagina FB, per il laboratorio di analisi per bambini, ti convince che se la mente è aperta,  il resto sono dettagli. Ecco, mentre rifletto sulle possibilità infinite della creatività e sulla capacità di creare lavoro, inventando business e osando strade nuove, anche quando tutto  - intorno a te - sembra dire il contrario, imposto la risposta automatica e coltivo una certezza:  fino a quando sentirò il piacere di tornare, dopo due settimane di ferie, vorrà dire che ho ancora qualcosa da fare qui.

Share and Enjoy