OwnNews intervista Roberto Cicutto

In Own Air
Oggi è stata pubblicata su OwnNews un'intervista a Roberto Cicutto, Amministratore Delegato dell’Istituto Luce - Cinecittà. Visto che si parla anche di cinema digitale e video on demand abbiamo estratto un paio di domande dall'intervista competa, che potete trovare su OwnNews. Nel concorso La storia secondo me passato e presente si fondono in una prospettiva nuova. Dal cinegiornale Luce al video on demand, quali orizzonti si aprono per il cinema del terzo millennio? La possibilità di conservare, restaurare e digitalizzare anche film nati su supporti antichi (e spesso infiammabili), apre oggi frontiere inesplorate. Il materiale audiovisivo della memoria non deve essere considerato come reperto da museo, ma linfa per nuove esplorazioni artistiche e di approfondimento. Tutte le forme di circolazione di questo materiale, ricomposto in prodotti autonomi come sono i documentari da noi prodotti o coprodotti, vanno utilizzate. Dalla sala di una cineteca alle nuove piattaforme digitale. Una fusione fra vecchio e nuovo che produrrà molto di più di quanto oggi possiamo aspettarci. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Cubovision. Quale contributo può offrire un soggetto privato nella promozione e diffusione del cinema d’autore italiano? Offrire attraverso i mezzi più moderni la diffusione del cinema d’autore classico e contemporaneo, significa aumentarne la visibilità ma anche proporlo a generazioni che hanno fatto di queste tecnologie il loro pane quotidiano. Sarà più facile che un quindicenne scopra Fellini o Rossellini su una piattaforma come Cubovision che non frequentando una saletta di cineteca. Uno straordinario strumento di educazione. Il resto dell'intervista è disponibile cliccando qui.

Share and Enjoy