User Generated Tracklist

In Campagne
Qualche settimana fa vi avevo parlato di un post a tema musicale, rinviato per ragioni più importanti. Ora, con un po' di ritardo, il post è arrivato. Per il loro ultimo disco i Kaiser Chiefs hanno scelto una modalità di diffusione davvero originale. The Future Is Medieval - questo il titolo dell'album è composto da 20 canzoni, ma la particolarità è che in una sezione dedicata del sito della band  gli utenti volendo possono sceglierne 10, nell'ordine da loro preferito al costo di 7,50 £, dopo aver ascoltato una preview streaming per 60 secondi. Oltre alla possibilità di generare autonomamente la propria tracklist, si può anche customizzare la copertina del disco e rivendere la propria versione dell'album a 1£. Trovo che l'idea (che sembra essere del cantante Ricky Wilson) sia molto interessante, e si ricolleghi perfettamente a quello che dicevo qualche tempo fa. In un'epoca in cui i confini del copyright sono sempre più labili e le modalità di fruizione si allontanano sempre di più da quelle tradizionali, per non essere sopraffatti dal cambiamento bisogna inventarsi nuove forme di distribuzione. In quest'ottica il coinvolgimento diretto dell'utente nelle dinamiche produttive e distributive (già sperimentato dai Radiohead, che fecero scegliere liberamente a ogni utente il prezzo da pagare per In Rainbows) è un'ottima strada da percorrere, a mio parere è il modo migliore per incentivare i fan a fruire delle opere in maniera legale. Continuo a pensare che chi sale in alto per scrutare l'orizzonte in cerca di nuove prospettive avrà la meglio su chi continuerà invece a nascondere la testa sotto la sabbia...

Share and Enjoy