Guestbook. Intervista a Marco Martini

In Guestbook
Diamo il benvenuto a Marco Martini, avvocato e responsabile – nonché ideatore – di Litis, rivista online di informazione giuridica specializzata nell’analisi delle sentenze della Cassazione. Un progetto avviato più di vent’anni fa, oggi diventato un punto di riferimento per gli esperti di settore e non solo. Un blog interamente dedicato all'informazione giuridica. Da dove nasce l'idea? L'idea nasce dalla passione. Passione per l'informatica, che ha sempre suscitato in me un grande interesse fin da quando ho cominciato ad utilizzare un personal computer, nel 1987! Quando ho scoperto che il Pc "ubbidiva" agli ordini è stato l'inizio di una vasta esplorazione che non si è ancora conclusa. Il blog di informazione giuridica Litis.it mi ha quindi dato l'opportunità di coniugare due interessi: l'informatica ed il diritto. La rivista, che è stata fondata nel 1990, funziona sostanzialmente come un indice gratuito delle più interessanti novità giurisprudenziali. Qual è il target cui vi rivolgete? E, al di là di quello attuale, quello che vorreste raggiungere? Litis.it si rivolge principalmente agli operatori del diritto: magistrati, avvocati, notai, ma anche ricercatori e studenti universitari frequentano costantemente il blog. Molto spesso Litis.it viene raggiunto attraverso i motori di ricerca anche da semplici utenti che cercano una risposta ad un loro problema contingente. L'obiettivo della rivista è quello di fornire sempre una corretta informazione sulle questioni giuridiche di attualità in modo da garantire, attraverso una costante consultazione, uno standard di aggiornamento professionale elevato. In secondo luogo, il blog funziona anche come punto di contatto con utenti che abbiano bisogno di un professionista cui affidare un caso concreto. È infatti disponibile un Elenco degli Avvocati che offrono la consulenza online. Il linguaggio usato, tecnicismi a parte, punta alla divulgazione. Una scelta che può premiare il vasto pubblico ma penalizzare gli esperti del settore. Cosa vi ha portato a questo compromesso? Una rivista giuridica non può puntare solo sulla divulgazione. Per questo motivo il blog è suddiviso in categorie. Nelle sezioni Giurisprudenza e Dottrina vengono esaminate le questioni di diritto in maniera approfondita e con taglio professionale, mentre la sezione Attualità tratta argomenti con approccio giornalistico e di facile lettura. L'attualità è sempre in primo piano. Oggi ad esempio si parla di lotta alla corruzione nell'anniversario di Mani pulite. Qual è la linea editoriale di una testata che, potenzialmente, potrebbe spaziare a 360°? Un'intera sezione del blog è dedicata ai temi della Giustizia e la linea Editoriale è sempre stata quella di dare voce al pluralismo, alle vedute diverse se non opposte, nella convinzione che solo un dibattito a 360 gradi può assicurare al lettore di avere una propria idea su temi fondamentali come quello della lotta alla corruzione, ma anche sul problema delle carceri, sul giusto processo ecc.  Grazie Marco.

Share and Enjoy