Quando il sole continua il suo giro…

In Host writer
Fresco fresco di tipografia, è finalmente pronto il calendario di solidarietà 2011! Firmato congiuntamente dall'attenzione costante che Estrogeni ha per il sociale e dal mio interesse antropologico verso le tematiche affrontate, il calendario unisce nel suo formato da tavolo il desidero di unire sostanza e bellezza. Le foto sono tratte da un mio recente viaggio nei campi profughi palestinesi del Libano, al seguito del Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila. Un viaggio per iniziare un nuovo progetto di ricerca sulla memoria e le pratiche familiari, in linea con i miei recenti studi sull'argomento. Al centro sempre la fotografia. Le immagini scelte per il calendario ritraggono bambini nella loro realtà quotidiana, dove i dettagli ci raccontano del loro contesto. Sorridono sempre e il loro sguardo in macchina risponde alla mia richiesta di dirmi attraverso la macchina fotografica chi sono, indirizzando, a chi di loro sta dando un contorno, i loro occhi pieni della loro storia. Sembrerebbero quasi immagini comuni di bambini, ma le somiglianze cadono in fretta. I bambini profughi palestinesi con le loro famiglie non hanno diritti, di salute, istruzione, cittadinanza, proprietà. Ma attendono, nel recinto deciso per loro, che il futuro si dipani. Per questa ragione abbiamo deciso di devolvere il ricavato della vendita del calendario (che costa 10 euro) ad Assomoud, un'organizzazione non governativa impegnata in programmi di assistenza e sviluppo a beneficio della comunità palestinese del Libano. Ancora una volta la fotografia ci offre una buona occasione per poter dire, attraverso la creatività e il nostro cuore, quali cose ci piacciono.

Share and Enjoy