Fotogrammi ormonali

In Campagne
Relativamente ai film per cui abbiamo lavorato nel 2010, ricordo. La passione di Soul Kitchen. La sobrietà del Riccio. L’energia del Concerto. La temerarietà del Profeta. L’allegria del Piccolo Nicolas. La verità di Draquila. La compiutezza della Regina dei castelli di carta. La profondità di Niente Paura. La vitalità di Resident Evil Afterlife. La leggerezza di Mangia prega ama. L’urgenza della Pecora Nera. L’attesa dell’Ultimo esorcismo. L’eleganza di Potiche. La forza di The Killer inside me. La lezione delle Avventure di Sammy. Tra di essi, scelgo quale film dell’anno Il profeta. Visionario ma reale, raffinato mai lezioso. Duro, a tratti ironico. Come la vita, dentro e fuori. E voi, cosa ricordate? Quale preferite?

Share and Enjoy

  • Daniela

    ne posso esprimere due di preferenze? anzi, metto la mia terna.
    profondità, sobrietà e leggerezza
    e quindi:
    niente paura, l’eleganza del riccio e
    mangia prega ama

  • Le preferenze non sono il mio forte, ma seguendo la linea guida di Daniela posso uscirne.
    Draquila, perché i diversi punti di vista permettono un’analisi della contemporaneità storica. Draquila, perché il social media marketing ha permesso un dialogo diretto e costruttivo con i futuri spettatori. Draquila, perché quei 60 secondi di verità in una ricostruzione filmica risvegliano qualsiasi coscienza.

  • La scelta è difficile…Soul kitchen per il suo ritmo incalzante e il Concerto per la passione di un’armonia celestiale e lo spirito ironico…

  • Draquila. In memoria di una città straziata che non va dimenticata.

  • Matteo

    La pecora nera, visto con Giada che aveva paura. E Mangia Prega Ama, alla cui prima Teresa era più riccia di Julia Roberts.

  • giuseppe

    Soul Kitchen e La Pecora Nera.

  • Chiara

    La mia terna vincente: Il Concerto, Il Riccio, Soul Kitchen.

  • Ho dei grossi buchi sui titoli che hai segnalato, però tra quelli che ho visto ho molto apprezzato The killer inside me per una rudezza ed una sporcizia che non mi aspettavo.

  • Beh, per “affetto” devo dire “L’ultimo esorcismo”.
    Un po’ perché sono cresciuta con l’horror (da qui la mia apssione epr il cinema) ed un po’ perchè è stato il film/campagna che mi ha avvicinato “fisicamente” ad Estrogeni.
    Se però penso alle campagne allora scelgo Draquila: la mai preferenza non può non andare ad una camèagna che ha saputo suscitare tante conversazioni…il senso del SMM non è forse quello di creare e cementare communities?
    Siete fortissimi! :-)))))

  • Alessandro

    Concordo con Alessia ed Emanuela, il mio Oscar va a Draquila sia per il film che per la campagna assolutamente centrata e ben riuscita.

    Buon 2011!