Fab four on iTunes

In Marketing non convenzionale
L'adv può essere semplice, economico e lineare ma allo stesso tempo generare visibilità. L'azienda di Cupertino, in questi anni, ci ha abituato a vedere di tutto. Stupire i propri utilizzatori e allo stesso tempo conquistare gli utilizzatori dei competitors. Ogni spot, keynote, virale, prodotto marchiato dalla Mela, porta con se quella voglia di osare, stupire, sconvolgere. Apple è questo, ma oggi ci ha mostrato un'altra faccia dell'adv di cui può servirsi. Un adv che parte in sordina. Nessuna comunicazione ufficiale, nessun video di supporto, nessun editoriale. Niente. La potenzialità del brand, risiede nel poter contare sulla fidelizzazione dell'utilizzatore, per veicolare un prodotto futuro di cui non si conosce ancora nulla. La "fase teaser" dell'annuncio del nuovo prodotto è iniziata con una semplice landing page, posizionata sul sito ufficiale proprio per stuzzicare la curiosità di chi segue il brand quotidianamente. Puntare sull'utilizzatore ovvero puntare sui contenuti generati dall'utilizzatore, che non sono tardati ad arrivare. Post dopo post il messaggio si è mosso in rete tra blogger e gli appassionati del settore, senza nessun costo aggiuntivo per l'azienda. Unico limite imposto alla curiosità dei MacUser, l'ora di svelamento. Il prodotto, se tale può essere definito, è stato reso disponibile in contemporanea mondiale. Dopo lunghi anni di discordia, per la gestione del copyright, i Beatles sbarcano su iTunes. Nessun nuovo device, nessun aggiornamento iOS e nessun Live Stream, semplicemente iBeatles.

Share and Enjoy