A di Apurimac

In Campagne, Clienti, Life in, Solidarietà
Non dovremmo essere noi a darci un voto. Per questo ci auguriamo saranno i risultati della campagna di raccolta fondi a parlare per noi. L'ennesima pensata e realizzata per Apurimac onlus, stavolta con un nuovo obiettivo. Non più la sanità, ma, per la prima volta, la scolarizzazione. Una sfida non facile, specie di questi tempi in cui, anche in Italia, l'istruzione sembra avere sempre meno peso. Scopriremo se avremo passato l'esame solo al 30 novembre, quando si conosceranno i contributi raccolti per l'Istituto di Sant'Agostino a Cuzco, in una delle zone più povere del Perù. Certo è che sarebbe una bella lezione per tutti se si riuscisse a superare le donazioni degli anni passati. Un risultato che non potremmo non condividere con chi ha lavorato e creduto in questo progetto. Da Roger, che ha scelto la strada più difficile tra le varie che gli avevamo inizialmente presentato, a Giada, che non avrebbe potuto trovare nel ricchissimo archivio una foto migliore. Da Agostino, che ha corretto il tiro quando era ancora incerto, a Daniela e Teresa che hanno sempre tenuto fisso il bersaglio. Perché di questo soprattutto si tratta. Fare un buon lavoro di squadra, proprio come quando, a scuola, ci si trovava per un confronto, alla ricerca delle soluzioni migliori.

Share and Enjoy