Gunpania mia

In Viralità
Permettete? Un pensiero patriottico. Tanto per ritornare sul discorso "wajò vavatten! ca nun c sta nient", ecco che mi ritrovo a scrivere di un'altra bellissima iniziativa organizzata proprio la scorsa settimana a Salerno, quartiere Mercatello (dove sono nato e cresciuto). È giovedì mattina quando in piazza Monsignor Grasso, da un cespuglio sbucano un paio di gambe. Una vittima. Un cadavere. Una scena da film con tanto di specialisti della scientifica già sul posto per i primi rilievi del caso. Non è CSI, non è un serial, non è vero, non in questo caso almeno, è Gunpania®. Nel periodo in cui siamo in piena promozione del film Draquila, e ci troviamo tutti i giorni a dover parlare di tragedie, fatti di cronaca, sensibilizzazione sociale, ingiustizie quotidiane, è un piacere imbattersi in azioni di marketing non convenzionale capaci, in modo semplice e intelligente, di tenere alta l'attenzione su temi delicati, soprattuto in un territorio difficile e poco ricettivo come quello campano. Proprio per parlarvi di Gunpania® scrivo questo post. Perché sono rimasto estasiato dall'entusiamo dimostrato da Vincenzo Luca Forte, responsabile marketing&comunicazione del progetto, nel raccontarmi la loro storia e dalla grande genuinità dell'intero progetto. Per conoscerla mi è bastato richiedere l'amicizia presso il loro profilo facebook e subito ho potuto tartassare Luca di domande. Posto le due più significative. Eccole qui: Da dove nasce l'idea del progetto Gunpania®? GUNPANIA® cerca di sensibilizzare, in modo moderno e giovane, le coscienze dei nostri ragazzi su alcuni argomenti molto delicati, come la delinquenza giovanile e la droga, mostrandoli nella loro cruda realtà attraverso una strategia comunicativa caratterizzata da semplicità ed ironia. Cerchiamo di coinvolgere gli adolescenti di entrambi i sessi, compresi in una fascia di età tra i 12 e i 20 anni, appartenenti a classi sociali medio basse, localizzati nelle periferie delle nostre città. GUNPANIA® intende trasmettere il seguente messaggio: pur essendo nati, cresciuti e vissuti in un territorio problematico, è possibile vivere in maniera civile e rispettosa della società. Gunpania, Mercatello (SA) Trovo il vostro logo un'intuizione geniale. Com'è nato? Il logo nasce per caso dopo il consueto pranzo domenicale, in cui tutto il nostro gruppo creativo si riunisce come una vera e propria famiglia, aspettavamo il caffè. Nell'attesa del caffè pensavamo proprio a quanto noi campani siamo legati alle tradizioni, come O’Cafè appunto. Intanto, ci fissammo tutti a guardare la cartina dell'Italia. Uno di noi esclamò: «Vi immaginate l'Italia senza la Campania? ».  Mio Nonno che stava ascoltando il ragionamento come ciliegina sulla torta di un Brainstorming del tutto spontaneo rispose con tono tra il rassegnato e il nervoso: «La Campania starebbe meglio pe fatt suoj e il resto dell'Italia pure, accussì quelli ra part e copp (il Nord) non ci potrebbero discriminare indistintamente ed etichettarci come Camorristi [… ], e noi finalmente ci pigliass'm e responsabilità e finiremo di piangerci addosso». Così dopo le sagge parole di Mio Nonno, staccammo la Campania dall'Italia ritagliandola con delle forbici, e mentre ridevamo sul gesto simbolico del nostro Art Director (mio nipote di appena 8 anni) prese la forma della Campania, la impugnò ed esclamò: «Zio!! BANG BANG! ». Mio nipote aveva inventato un logo di una valenza sociale incredibile. UN BAMBINO DI SOLI 8 ANNI. Da quel gesto la Campania si trasformò, per noi, in Gunpania. Ecco cosa succede a mischiare passione e motivazione. Geniali!

Share and Enjoy

  • Francesco

    Un brainstorming in piena regola. Casuale, caotico, geniale.

  • bell’articolo vittorio :D

  • bel post.
    antropologicamente, si dimostra come il concetto di tribù sia elemento fondante della nostra cultura. e come i nonni ne siano, talvolta, il totem.
    per le vie brevi (nonché per la gioia di Albino), si dimostra l’importanza della pausa caffè (il primo, il secondo, il terzo, il quarto… ma sono solo al quarto!?…), in un processo produttivo